http://www.genitoricontroautismo.org

Prepensionamento di genitori di disabili gravi forse ad una svolta Print E-mail
Parere positivo dalla quinta Commissione Bilancio della Camera dei Deputati. Il provvedimento passerà il 9 novembre alla discussione del Parlamento

ROMA – Eppur si muove. Dopo cinque legislature, 15 anni di attese e faticosi tentativi esercitati dal Comitato per il prepensionamento dei genitori di disabili gravi e gravissimi, forse si è ad una svolta. A quindici anni dal suo esordio nelle commissioni competenti, ha visto 5 legislature e molti impegni verbali e scritti che si sono succeduti, molti colori politici, molte le grida, gli appelli e le battaglie delle famiglie dei disabili gravi e gravissimi che vivono spesso una condizione disumana e usurante per l´accudimento dei loro figli.
 
...... segue.....
 
  • Un accudimento che non conosce soste, che non vanta nemmeno il diritto della malattia. Una legge che legge che dovrebbe consentire ai genitori e agli altri familiari stretti di persone con gravi o gravissime forme di disabilità di ottenere il pensionamento anticipato ma che fino a ieri sembrava non volere proprio nessuno e. Il testo unificato che ha ricominciato il suo iter nel luglio 2008, prevede benefici di natura previdenziale in favore di lavoratori che assistono familiari gravemente disabili, il cui costo, stimato nel maggio scorso dalla Commissione Lavoro della Camera in 3 miliardi di euro, è valutato ora dalla Commissione Bilancio dalla norma di copertura dell'ultimo testo unificato del luglio 2009, in 712,3 milioni di euro annui a decorrere dal 2010. 
     
    Ad annunciare la possibilità della svolta, con rinnovata soddisfazione, la presidente del Comitato Simona Bellini. “La situazione di chi assiste un disabile grave è completamente diversa da quella in cui il disabile stesso è in grado di rappresentarsi – spiega la Bellini. E per questa categoria di cittadini - alla quale apparteniamo - le risposte sono state veramente molto scarse!”.
     
    “Il nostro impegno – conclude la presidente del Comitato - mira a restituire dignità a coloro che non possono conquistarsela da soli, ed è ora di dirlo chiaramente, perchè noi siamo le loro braccia, le loro gambe, la loro voce, la loro vita! A questo punto mi auguro soltanto che la proposta di legge sia realmente in dirittura d'arrivo”. Il provvedimento passerà il 9 novembre alla discussione del Parlamento. (spa)


  • tratto da DisabiliForum

Il Comitato per il prepensionamento dei genitori di disabili gravi e gravissimi è presente su FaceBook (vedi QUI): iscriviti per continuare ad essere informato!