http://www.genitoricontroautismo.org

Contaminazione incrociata Print E-mail
CONTAMINAZIONE INCROCIATA

La contaminazione incrociata da glutine e caseina è una preoccupazione legittima. Alcune ditte producono cibo con gli stessi macchinari usati per fare molti altri prodotti. Il processo di risciacquo può variare molto fra le diverse ditte: ce ne sono alcune che non si preoccupano del risciacquo delle loro attrezzature e altre che invece sono scrupolose. Alcune ditte sterilizzano e puliscono i loro macchinari dopo ogni prodotto utilizzando acqua a temperatura più alta che in casa. Alcune di queste ditte affermano che ci sono molte più probabilità di contaminazione in una cucina casalinga dovute ad impropri lavaggi del piano cottura, di piatti, utensili e delle pentole.
La contaminazione da glutine da prodotti che usano farina è più difficile da controllare a causa della volatilità della farina stessa. Invece la contaminazione incrociata da caseina è più facile da controllare con un adeguato lavaggio delle attrezzature. E' importante chiamare le ditte dei prodotti che ci interessano facendo presente il nostro problema e quanto sia importante per noi. Se non lo diciamo, non lo sapranno mai!

Ecco un elenco di consigli raccomandati dall'organizzazione Celiaci:
- Usare pentole separate che non siano mai state usate per cucinare prodotti contenenti glutine e caseina
- Usare un tostapane separato o un fornetto per preparare pane GFCF
- Ricordare che la contaminazione incrociata può avvenire anche usando un coltello che sia stato usato per spalmare burro o formaggi sul pane. Il coltello può aver raccolto briciole che rimangono sull'utensile dopo averlo usato. Riconoscere e tenere separati quindi gli utensili che si usano per chi segue la dieta gfcf
- Tenere presente che comprare prodotti da contenitori aperti crea un alto rischio di contaminazione incrociata. Spesso infatti viene usato lo stesso mestolo per prenderli per cui la contaminazione incrociata avviene con facilità.