http://www.genitoricontroautismo.org

Dan! Italy Gennaio 2005 Stampa E-mail

DAN! ITALY 2005

Franco Verzella

Premessa:

Lo scorso marzo tre genitori di bambini autistici, provenienti rispettivamente da Torino, Milano e Roma, vengono a trovarmi .
Collaborano ad un portale e mi propongono di interessarmi di Autismo, sapendo della mia attività nel settore della Medicina Funzionale e in considerazione della esigenza di portare nel nostro Paese una esperienza medica promossa dall'Istituto di ricerca Autism Research Institute (ARI), che negli USA fornisce risultati insperati.
In Aprile a Washington DC ci sarà il Congresso Internazionale sull'argomento, DAN! Conference, e vengo invitato a parteciparvi.
Nel corso del Congresso, gastroenterologia, nutrizione, metabolismo e neuroimmunologia sono coinvolte e convergono per interpretare difficili e fragili equilibri tra polimorfismi genomici e individualità funzionale.
I contributi sono di estremo interesse per le competenze scientifiche espresse ed anche perché evidenziano nuovi percorsi e nuove priorità che hanno immediate, evidenti ripercussioni in numerose affezioni cronico-degenerative: dalla celiachia al Crohn, dalla intossicazione da metalli pesanti all'Alzheimer, dalle intolleranze alimentari alle malattie autoimmuni.
Come un giocattolo rotto che svela i meccanismi del suo funzionamento, il bambino autistico costituisce un autentico laboratorio biologico, la cui caratteristica primaria è rappresentata dalla individualità molecolare, che il più delle volte si esprime con effetti del tipo "tutto o nulla" nei confronti dei rimedi prescritti e dei singoli dosaggi.

La seconda esperienza, peraltro comune a chiunque si occupi di autismo, sia come genitore che come medico, è la quotidiana verifica della natura biologica della mente, per cui il comportamento è influenzato in modo drammatico da molecole di provenienza alimentare, intestinale, farmacologica, metabolica!
Questa esperienza ed il successo dell'approccio biologico all'autismo promosso da ARI aprono nuove straordinarie opportunità di sviluppo nei confronti della malattia psichiatrica e continuano il lavoro e le esperienze di Abraham Hoffer e Humphrey Osmond degli anni 70.
La disponibilità di esami di laboratorio che integrano rilievi genomici (SNPs) e dati funzionali, ha promosso in questi ultimi 30 anni lo sviluppo di protocolli personalizzati di integrazione alimentare con nutrienti essenziali, antiossidanti, chelanti e ormoni, somministrati in rapporto ad esigenze individuali e con dosaggi di tipo "farmacologico". Ad esempio, la iperattività manifestata da un bambino autistico può essere controllata dalla somministrazione orale di 50 mg di Zinco per os, che possono risultare del tutto inefficaci in un altro bambino che richiede 80 o 100 mg.
Generalizzare è dunque impossibile, oltrechè caldamente sconsigliato!
Occorre riferirsi a chiari principi di fisiologia cellulare ed umorale, disporre di esami di laboratorio funzionale, in larga parte non disponibili nel nostro Paese, prescrivendo integratori e nutrienti essenziali in modo estremamente graduale, monitorando il rapporto tra rimedi prescritti e sintomi.
"Tra redini e gambe", secondo una dizione equestre!
Due sono state le intuizioni di Bernard Rimland che hanno portato dapprima alla costituzione di ARI e successivamente alla organizzazione del programma DAN! (Defeat Autism Now):
a- La natura biologica delle alterazioni che coinvolgono principalmente intestino, funzione detossificante e attività neuroimmunitaria (gut-immune-brain connection), come causa dei comportamenti autistici.
b- Il ruolo strategico della famiglia per monitorare nelle 24 ore il rapporto tra rimedi prescritti, sintomi e comportamento.

Dal 1995 DAN! organizza un congresso ogni 6 mesi, in primavera sulla costa orientale ed in autunno su quella occidentale degli USA, nel corso del quale ricercatori, medici, operatori sanitari e famigliari si incontrano per comunicare i risultati della ricerca sperimentale e clinica, promuovere iniziative di solidarietà e interventi presso le autorità sanitarie.
Le esperienze maturate all'interno del DAN! propongono un modello di comunità centrato sulla Famiglia e sulla Salute dei suoi membri, attraverso la acquisizione di una educazione biologica , "maturata sul campo" attraverso un dialogo quotidiano via Internet con medici e ricercatori.

Il termine NOW, ora, della sigla DAN! si riferisce alla convinzione che le conoscenze scientifiche in campo medico devono confrontarsi con la individualità biologica del singolo individuo e che l'intervento, quando è in ballo la salute come nel caso dell'autismo, non può e non deve attendere i risultati di studi epidemiologici a doppio cieco, che richiedono anni e fondi difficilmente disponibili.
La medicina non è quella scritta nei libri, ma quella praticata dal medico nel singolo paziente!
Grazie al costante aiuto di Bernard Rimland, fondatore e Steve Edelson, coordinatore di ARI-DAN!, all'impegno e alla passione di un gruppo di famiglie impegnate nella promozione di questo nuovo approccio, oggi sono disponibili nel nostro Paese esami di laboratorio e integratori.
Desideriamo pertanto presentare le iniziative ed i servizi oggi disponibili nella speranza di poter contribuire alla diffusione nel nostro Paese di questa straordinaria esperienza scientifica ed umana.

 

 

 

Servizi ambulatoriali:

L'attività ambulatoriale viene svolta presso:
- Poliambulatorio Dr. Franco Verzella: Via del Borgo di San Pietro 139 / A ; 40126 Bologna Tel e fax: 051 255494; e-mail: (riferimento Sig.ra Anna Leardini: )
- Casa di Cura Poliambulanza Brescia Via Bissolati, 57 - Via Don Pinzoni 25124 Brescia Tel Centralino +39 030 3515-1.
- Ambulatorio Dr.sa Stefania Pispisa Biologa - Nutrizionista
Studio delle Intolleranze Alimentari e Malattie da Radicali Liberi
Via Buccari, 5 - 74100 - Taranto Tel/Fax: 099/7328622 Cell: 338/5854493
e-mail:

1. Materiale informativo per la valutazione del quadro clinico:

 Compilazione del Questionario Biocomportamentale per il bambino.
 Compilazione del Questionario per ciascuno dei genitori.
 Redazione da parte dei genitori di una sintesi della Storia Clinica del bambino dalle prime manifestazioni ad oggi.
 Esami di Laboratorio:
a. Allegare i referti di tutte le visite e gli esami di Laboratorio eseguiti nell'ultimo anno.
b. Laboratorio di base: qualora non effettuati nel corso dell'ultimo anno, procedere per i seguenti esami: Gruppo sanguigno, Emocromo, VES, Proteina C reattiva, Immunocomplessi circolanti, Immunoglobuline, Anticorpi Antitransglutaminasi, Proteine totali, Elettroforesi delle sieroproteine, Fibrinogeno, Emoglobina Glicosilata, Colesterolo totale, HDL, LDL, Lp(a), Omocisteina, Trigliceridi, GOT, GPT, Gamma GT, Ferritina, Transferrina, Ceruloplasmina, Rame, Zinco, Folati, Vitamina B12, TSH, FT3, FT4, Somotomedina, Esame delle urine.
c. La valutazione della funzione intestinale (CDSA/P) e l'analisi degli acidi organici nelle urine (Metabolic Analysis Profile), attualmente disponibili presso alcuni laboratori statunitensi sono fondamentali per una prima valutazione dello stato generale di salute. Qualora questi esami fossero già stati eseguiti negli ultimi 12 mesi, allegarne la refertazione. In caso contrario, potranno essere prenotati unitamente alla visita.
d. Sono disponibili tutte le indagini di laboratorio offerte da GSDL (www.gsdl.com)

Gli esami indicati comprendono:
- Funzione intestinale (CDSA/P)
- Acidi organici urinari (Metabolic Analysis Profile)
- Minerali funzionali e tossici (Total Elements)
- Intolleranze alimentari (Food Intolerance)
- Genomica della funzione detossificante (Detoxi-genomic)
- Genomica della funzione immunitaria (Immuno-genomic).
- Genomica cardiovascolare (Cardio-genomic)
La raccolta dei campioni biologici (sangue, urina, feci e saliva) viene organizzata in collaborazione con la Segreteria del Poliambulatorio.
La risposta viene recapitata al Poliambulatorio con una copia originale per la famiglia.

 Accurato resoconto alimentare di una giornata tipo, che dovrà comprendere gli alimenti assunti, includendo le quantità, il tipo di cottura utilizzato, i condimenti, le bevande e gli orari di assunzione.
 Redazione di una lista dettagliata di integratori e/o farmaci attualmente in uso.
 Una fotografia del bambino che ponga in rilievo i dettagli del viso e un filmato di 3 minuti che ne ritragga i comportamenti più tipici, relativi alla mimica, al movimento in ambiente e alle eventuali stereotipie.

TUTTO IL MATERIALE SOPRAINDICATO DEVE ESSERE SPEDITO AL CENTRO IN UN'UNICA SPEDIZIONE POSTALE.

2. Incontro con il Dottor Franco Verzella.
Il bambino viene visitato e vengono accertate eventuali competenze medico-specialistiche, quali otorino, oculistica, gastroenterologia, neurologia, endocrinologia.
In collaborazione diretta con i genitori viene verificato il Questionario Biocomportamentale allo scopo di evidenziare gli elementi principali, che costituiranno il documento base di riferimento per il Follow-up.
Questo documento comprende il programma alimentare personalizzato e integrato con nutrienti, alimenti funzionali ed eventuale prescrizione di farmaci

3. Follow-up
Nei successivi quattro mesi il Dottor Franco Verzella ed i suoi Collaboratori sono a disposizione per qualsiasi tipo di informazione, correzione del regime alimentare e della prescrizione terapeutica.
Le comunicazioni potranno avvenire via e-mail, oppure telefonicamente il lunedì, giovedì e venerdì dalle ore 17.30 alle ore 18.30 e si riferiscono a:
- Dieta
- Integratori
- Methyl-B12
- Terapia Chelante: DMSA oppure TD/DMPS
- Sintomi:
o Alvo
o Feci
o Gonfiore addominale
o Manifestazioni cutanee
o Episodi febbrili
o Fame
o Alimentazione
o Sonno
o Energia
o Iperattività
o Stereotipie
o Contatto oculare
o Motricità
o Parola
o Relazioni
o Umore

I controlli successivi presso il Centro saranno concordati in rapporto ai risultati registrati durante i primi mesi.

4. Indicazioni per la Famiglia:

Ciascun bambino è caratterizzato da una individualità biologica che richiede un dialogo ininterrotto tra centro medico e famiglia allo scopo di monitorare il continuo, "aggiustamento" tra indicazione medica e risposta biocomportamentale. A volte la nuova indicazione medica ottiene un immediato riscontro positivo; molto spesso la risposta è controversa, altre volte provoca un peggioramento.
La difficoltà e l'impegno sia per il Medico che per la Famiglia è di imparare a "navigare" lungo un percorso accidentato con l'aiuto di tre strumenti:
- osservazione e registrazione quotidiana dello stato di salute e del comportamento;
- razionale scientifico centrato sui criteri della Medicina Funzionale, finalizzati a interpretare la individualità biocomportamentale del bambino;
- attitudine aperta alla continua ricerca di una soluzione personalizzata e disponibile a cogliere indicazioni e suggerimenti da esperienze individuali.

- Valutazione della funzione intestinale: costituisce il primo argomento
che può essere correttamente affrontato con l'analisi delle feci (CDSA/P) e degli acidi organici delle urine (Metabolic Analysis Profile). Questi esami consentono di rilevare la funzione digestiva, l'assorbimento, la produzione di acidi grassi a catena corta (nutrienti essenziali della mucosa del colon), la flora batterica amica, la flora batterica patogena, eventuali miceti e parassiti. In caso di positività vengono forniti antibiogrammi che si riferiscono a prodotti di sintesi e naturali. L'esame degli acidi organici consente inoltre di valutare parametri che si riferiscono al metabolismo dei neuromediatori, degli aminoacidi, al ciclo di produzione di energia ed infine al circuito della metilazione-solfazione.

 

- Programma Nutrizionale Integrato 4RDS:
- Rimuovere: alimenti allergizzanti, sostanze inquinanti (pesticidi e anticrittogamici, metalli tossici)
- Rimpiazzare : enzimi per le diverse funzioni digestive
- Re-introdurre: prebiotici e probiotici (fermenti lattici)
- Riparare : la mucosa intestinale mediante sostanze antiossidanti e nutrienti, quali la glutamina
- Detossificare: somministrare nutrienti che promuovono la funzione detossificante dell'intestino e del fegato: vitamina C, vitamina E, glutatione, glicina, acido lipoico
- Stabilizzare: i livelli insulinemici nell'arco delle 24 ore attraverso una alimentazione che rispetta il seguente schema calorico: proteine 30% - carboidrati 50% - grassi 20% .

Quanto l'alimentazione sia efficace nel caratterizzare il nostro stato di salute e nel modulare il nostro comportamento risulta in tutta la sua evidenza nel caso dell'Autismo.
La esclusione di glutine, caseina, soia, zucchero e lieviti consente di migliorare, a volte drammaticamente, una condizione caratterizzata da depressione immunitaria, sintomi gastrointestinali, iperattività, assenza di relazioni.
La dieta è il primo riferimento di un corretto approccio terapeutico e deve rappresentare per i famigliari una occasione di autoanalisi, finalizzata a ottimizzare la propria relazione con gli alimenti.
Le conoscenze nel settore della Nutrizione Funzionale, oggi ci confermano che le indicazioni di base per la alimentazione del bambino autistico sono comunque corrette anche per i famigliari. In altre parole, realizzare un programma alimentare personalizzato consente ai famigliari di acquisire una esperienza soggettiva, che si dimostra preziosa per interpretare e assicurare la qualità della alimentazione del bambino oltre a promuovere il proprio stato di salute.

- Terapia Chelante: la ricerca ha dimostrato che il progressivo inquinamento ambientale ed alimentare che accompagna e caratterizza la società industrializzata mette in crisi il nostro sistema detossificante, producendo una diffusione di malattie cronico-degenerative, quali cancro, immunodeficienze, autismo, Alzheimer e la comparsa di sintomatologie difficilmente inquadrabili. I metalli tossici, mercurio, piombo, alluminio, cadmio, arsenico sono certamente i principali responsabili e purtroppo il loro ruolo non viene interpretato dalla medicina specialistica.
Il bambino con sindrome autistica presenta fragilità genomiche che riguardano il filtro detossificante, in particolare intestinale ed epatico e pertanto non è in grado di espellere i metalli, che si accumulano nel cervello, rene, fegato e ossa.
ARI-DAN! ha messo a punto un protocollo per la chelazione dei metalli tossici con DMSA per os che ha dato e continua a dare ottimi risultati e scarsi effetti collaterali. L'unica attenzione è di iniziare la Terapia Chelante dopo aver normalizzato la funzione intestinale, in particolare per quanto riguarda la disbiosi batterica e da funghi.
Nel recente congresso di Los Angeles (1-4 ottobre) il Dr. Rashid Buttar ha presentato i risultati di una ricerca compiuta nell'arco di 12 mesi su 31 bambini, nei quali è stata praticata la chelazione mediante TD DMPS, secondo una formulazione originale dello stesso Dr. Buttar. A distanza di un anno, 21 bambini sono usciti dallo spettro autistico.
La convinzione di molti è che la progressiva messa a punto della Terapia Chelante consentirà il recupero di una percentuale crescente di bambini.

- Circuito della metilazione e sulfazione:
Ricercatori e medici che conducono la ricerca ARI-DAN! hanno individuato in una serie di circuiti molecolari momenti di fragilità enzimatica, che interessano una larga percentuale di questi bambini.
Le esperienze in questo settore metabolico hanno portato alla formulazione di indicazioni terapeutiche straordinariamente efficaci, che consistono nell'uso di molecole naturali a dosaggi farmacologici: glutatione, magnesio, vitamina B 6, vitamina B 2, metilcobalamina, acido folinico, DPPIV.

- Prevenzione:
I successi della ricerca e della terapia promossa da ARI-DAN! non devono farci dimenticare che l'arma più efficace nei confronti dell'Autismo rimane la prevenzione!
La diffusione epidemica dell'Autismo che attualmente registra 1 bambino con sindrome autistica su 150 nuovi nati, suggerisce la promozione di una campagna di informazione che riguarda le giovani coppie, operatori sanitari quali ostetrici, neonatologi e gli insegnanti della scuola materna.
I riferimenti principali di questa prevenzione comprendono:
- familiarità: epilessia, disturbi dell'attenzione, tics, disturbi dell'apparato gastroenterico, affezioni autoimmunitarie;
- gravidanza: amalgame dentarie, fumo, alcool, caffè, infezioni trattate con terapia antibiotica;
- parto: asfissia, cordone ombelicale attorno al collo, alterazione del liquido amniotico, antibiotici;
- primi due anni: antibiotici, vaccini contenenti mercurio e vaccini combinati in successioni ravvicinate;
- individuazione dei segni premonitori del primo anno: comportamento passivo, scomparsa del contatto oculare, ipotono muscolare, frequenti episodi infiammatori, quali gastroenterite, otite e rallentamento della crescita,
- individuazione dei segni premonitori del secondo anno: comportamenti regressivi, che interessano la parola, la capacità di comunicazione e di relazione, la motilità, disturbi del sonno, iperattività e la comparsa di manifestazioni secondarie a una depressione immunitaria: gastroenteriti, otiti, malattie dell'apparato respiratorio, manifestazioni cutanee.

 

 

Servizi di Laboratorio:

NfL, srl distribuisce i servizi del laboratorio Great Smokies Diagnostic Laboratories (www.gsdl.com) in campo nazionale attraverso un contatto di esclusiva.

Per le prenotazioni :
Sig.ra Anna Leardini (051 255494; e-mail: )

Per informazioni scientifiche:
Dr.sa Giulia Verzella (051 255494; e-mail: )

Informazione :

In italiano:
www.iodellasalute.it;
www.genitoricontroautismo.org;

Dal 1 gennaio 2005 al 1 febbraio è disponibile in Internet un documento di circa 30 ore che ritrae le principali relazioni della DAN! Conference: Washington DC Aprile 2004 e Los Angeles Ottobre 2004 (www.ARIWebconference.com).
E' un documento di straordinario valore scientifico e sociale, in cui è possibile apprezzare le dinamiche, le competenze, i programmi ed i risultati ottenuti da ARI-DAN!.
Da questo documento è stato estratto e tradotto in italiano un DVD di 58 minuti disponibile gratuitamente sul sito: www.iodellasalute.it. Nello stesso sito sono disponibili i testi integrali in italiano ed in inglese.
Il sito www.genitoricontroautismo.org opera in costante contatto con i circuiti in cui avviene il dialogo tra medici, ricercatori e operatori sanitari che partecipano al Progetto DAN! e rende disponibili via Internet i testi integrali, traducendo in italiano quelli più significativi e di pratica utilità per le Famiglie.
I due portali collaborano attivamente ad una serie di iniziative che comprendono:
- la raccolta di documenti relativi a rimborsi parziali o totali da parte di Istituti Regionali per la applicazione di terapie, esami di laboratorio non disponibili in Italia e viaggi all'estero. Lo scopo è quello di preparare un documento completo da presentare sia agli Istituti Regionali che ai Ministeri interessati: Salute, Pari Opportunità, Lavoro.
"Dal fronte Autismo" s: è un documento che raccoglie storie di famiglie italiane e verrà presentato prossimamente ai mezzi di informazione, allo scopo di documentare la Domanda attualmente presente nel nostro Paese.

Integratori e Farmaci:
Integratori e Farmaci sono disponibili da Novembre 2004 presso:
Farmacia Internazionale Dr. Merloni
Corso San Gottardo 25 - 6830 Chiasso CH
Tel. 0041 91 690 1050; Fax: 0041 91 682 8935;
e-mail:

Entro Gennaio 2005 la Farmacia Internazionale completerà il proprio Portale con una sezione interamente dedicata all'Autismo.

ABA:
In collaborazione con C.A.R.D (Tarzana, California) è in allestimento un centro dedicato con corsi per operatori sanitari e famiglie a partire da Febbraio 2005.